Il Crowdfunding conquista i libri

Scritto da il 21 Maggio 2014

Ecco, se vi dicessi che oggi sul web si fanno delle collette per finanziare progetti ben più validi di una sbronza al pomeriggio, mi credereste?

Si chiama “crowdfunding” ed è una pratica di finanziamento dal basso che prevede il sovvenzionamento di progetti attraverso donazioni. Le modalità crowd si stanno sviluppando in Italia con qualche anno di ritardo rispetto al mondo, ma ultimamente, complice anche la grave crisi economica che attanaglia il Paese e le forti problematiche relative all’ottenimento di finanziamenti pubblici e privati, in molti si sono affidati allo strumento del crowdfunding per realizzare i propri progetti.

La culla del crowdfunding è ovviamente il web, dove si moltiplicano sempre più numerose le piattaforme dedicate alla pratica del micro-finanziamento dal basso.

Con il crowdfunding è possibile finanziare qualsiasi progetto; e cosa meglio del crowdfunding per finanziare l’arte nella nostra Italia dove i tanti governi che si succedono non investono completamente in tale preziosa risorsa? Ecco, mi piace vedere il crowdfunding come la valida risposta all’indifferenza dello Stato, ma anche all’impenetrabilità e alla chiusura dei sistemi di produzione (discografica, editoriale, cinematografica).

Ci si arrangia in barba ai tanti ostacoli che un giovane deve affrontare per veder realizzato il proprio sogno o più semplicemente una piccola brillante idea.

Voglio raccontarvi in particolare di un progetto molto coraggioso ma soprattutto valido, che ribalta argutamente il mondo dell’editoria; si chiama Bookabook ed è la prima piattaforma italiana di crowdfunding del libro, una tra le prime in Europa.

Bookabook nasce a Milano nell’Aprile 2014 da un’idea e dalla passione di due imprenditori digitali, il trentenne Tomaso Greco, e la venticinquenne Emanuela Furiosi, che in un periodo in cui i dati sulla lettura in Italia sono più sconfortanti che mai, decidono comunque di investire sui libri, offrendo ai lettori la possibilità di essere fautori della pubblicazione della prossima storia da leggere.

Come? Facile.

Bookabook propone una selezione di titoli di cui ogni lettore può leggere le prime pagine e decidere, in base al proprio gusto personale se finanziarne o meno la pubblicazione con un’offerta minima di tre euro.

Il team di Bookabook, formato anche da due agenti letterari, stabilisce per ogni libro un obiettivo economico da raggiungere nei 30 giorni della campagna di crowdfunding, che permetterà di coprire i costi di produzione. Se la campagna va a buon fine, ogni sostenitore riceverà l’ebook del libro, altrimenti gli verrà restituita la propria donazione.

Nonostante Bookabook sia appena nato, grazie a tanti lettori e al loro amore per la letteratura, ha già lanciato con successo due libri, “Solovki”, esordio narrativo di Claudio Giunta, e “Gli scaduti” della nota scrittrice Lidia Ravera; un terzo libro, “L’Enciclopedia dell’amore” di Enzo Fileno Carabba, ha già iniziato la sua corsa verso il grande traguardo.

Non ci resta che augurare a Bookabook di portare alla luce nuovi capolavori della letteratura, ma per farlo ha bisogno dell’aiuto e della passione di tutti noi lettori.


Opinioni dei lettori

Rispondi


Continua a leggere

Traccia Attuale

Titolo

Artista

Background