Eventi

La compagnia degli imbuti con Godot 3.0 al Talè Talè Talìa

today4 Giugno 2019 17

Background
share close

Il teatro di Antonio Maddeo, regista ennese cui è dedicato il festival ed il premio più significativo è omaggiato con Godot 3.0, con Alessia Cacciato, Rosario Manusè, Lorenzo Prestipino, Rocco Rizzo con la regia di Patrizia Fazzi. A curare la regia delle immagini Fabio Leone e Antonella Barbera. Scelta delle musiche e tecnico del suono Valeria Fazzi.

Godot 3.0, infatti, nasce dal desiderio di ri-portare in scena il teatro di un Maestro: Antonio Maddeo, del quale se ne condivide la scelta di una rappresentazione basata sugli “ultimi”. Gli ultimi di una Sicilia di vagabondi nel “Godot in Sicilia” di Maddeo e di due troppo contemporanei giovani di una qualsiasi periferia del mondo in Godot 3.0, ma entrambi contestualizzati gli uni in un luogo geografico di isolamento e periferia come la Sicilia, gli altri nell’epoca degli invisibili, quella contemporanea, sovrastata da immondizia tecnologica in cui la dignità dei popoli è calpestata dal potere. Il mondo di Godot 3.0 è caratterizzato da un ambiente deturpato dall’inquinamento, dall’abuso di tecnologia, dalla depressione e dall’apatia di un Estragone senza alcuna voglia di fare e dalla anfetaminica energia di un Vladimiro qualunque. Personaggi che, seppur nati nel secolo scorso, risultano contemporanei per i loro disagi, per la loro povertà, per la loro affannosa lotta quotidiana contro il vuoto di valori sostituiti dalla ricerca di soddisfare solo i bisogni primari; contro la mancanza di relazioni reali causate dall’abuso di contatti fittizi sui social network; contro la negata volontà di decidere e trovare il coraggio per uscire dalla zona di confort. Tutto questo Sempre, però, insieme al gigante Beckett, nell’analisi della umana condizione dell’attesa in cui vive, da sempre e per sempre, l’uomo.

Written by: Francesco Spampinato


Previous post

Eventi

Al Talè Talè Talìa debutta “DNA” – “Dove nasce ancora”

Per gli spettacoli serali del festival Talè Talè, Talia, ideato dall'associazione l'Alveare e realizzato con il patrocinio e sostegno economico del comune di Enna, Ersu di Enna ed ARS, condotto da Adriana Tuzzeo, alle 20 e 30 del 30 Aprile 2019 ha debuttato "DNA" acronimo in questo caso di "Dove nasce ancora" per la regia di Pierluigi Bevilacqua. Lo spettacolo inedito proposto adesso gratuitamente al Garibaldi una produzione dell"associazione l'Alveare […]

today4 Giugno 2019 27

Post comments (0)

Rispondi


CONTATTACI

bedda-radio-logo-footer-200
0%