La top 10 delle copertine musicali di Febbraio 2017

Quando ero un ragazzino ed entravo in un negozio di dischi, passavo tantissimo tempo a guardare uno per uno i vinili e i cd del momento. Anche se molti non rispecchiavano affatto i miei gusti musicali, restavo affascinato dalla copertina che ogni artista sceglieva per il proprio album.

Quelle immagini mi facevano esclamare: “Ok, non ascolterei mai questa roba, però…che bella la copertina!”. E in effetti era il primo contatto che tantissimi anni fa l’ascoltatore aveva con i suoi artisti prediletti, prima che l’avvento del mercato nero e della digital music eclissassero questa, almeno per me, importante forma d’arte. Già, perché un album musicale può essere considerato una perfetta sintesi tra musica e arte figurativa e noi di Bedda Radio crediamo fortemente che tutto ciò non debba cadere nel dimenticatoio dei tempi moderni. Ecco perché abbiamo deciso di inaugurare questa rubrica stilando una classifica con le 10 migliori copertine che secondo noi meritano di stare in questa “special chart” del mese di febbraio. Restate sintonizzati, altre fantastiche TOP 10 seguiranno prossimamente!

10 – FEAR OF THE DARK (IRON MAIDEN)

Iron Maiden Fear Of The DarkIl gruppo britannico si è sempre caratterizzato, oltre che per il noto stile musicale, anche per le copertine dei propri album. Il soggetto è sempre lo stesso: la mascotte Eddie, un mostro, in stile fumetto horror. In questa copertina, viene raffigurato in simbiosi con un albero mentre tende le sue braccia in una notte di luna piena.




9 – DOOKIE – (GREEN DAY)

Green Day DookieCon oltre 20 milioni di copie vendute, è l’album punk rock più venduto di tutti i tempi. La copertina è stata interamente disegnata a matita e, a prima vista, sembra totalmente caotica. La scena è quella della Telegraph Avenue di Berkeley e contiene molti elementi e personaggi sapientemente occultati, come ad esempio Angus Young degli AC/DC, Patti Smith e Ozzy Osbourne. Senza contare tutti gli elementi che riconducono alla scena punk della Bay Area, a certificare il legame dei Green Day con il proprio passato.



8 – THE FREEWHEELIN’ (BOB DYLAN)

bob dylan freewheelin coverQualcuno potrà anche storcere il naso su questo scatto che ritrae Dylan con l’allora fidanzata Suze Rotolo, scomparsa qualche anno fa. Uno scatto che a molti potrà sembrare banale ma che invece racchiude un significato profondo. Quella donna infatti ebbe parecchia influenza su di lui, al punto da condizionarne il modo di stare sul palco, di suonare e di scrivere i testi. Fu realizzata da un fotografo della CBS, Don Hunstein, e, nemmeno a dirlo, diventò la copertina dell’album più celebre di Dylan.



7 – THE DARK SIDE OF THE MOON (PINK FLOYD)

Pink Floyd Dark side of the moonIl prisma, simbolo di diversità, di pulizia del suono ma anche di pensiero e ambizione. I Pink Floyd vollero che quest’album venisse accompagnato da una copertina “intelligente” e tra tutti i disegni proposti scelsero appunto il prisma. Il fascio di luce ha sei colori e divide lo spazio in due parti: in quella superiore si trovano i nomi delle tracce e i crediti; in quella inferiore i testi delle canzoni. Un simbolo senza tempo, che ti fa riconoscere immediatamente questo meraviglioso album.



6 – NEWS OF THE WORLD (QUEEN)

Queen News of the WorldLa copertina è opera del celebre illustratore di fantascienza americano Frank Kelly Freas. Roger Taylor aveva avuto tra le mani il numero dell’ottobre del 1953 della rivista Analog che ritraeva un robot che teneva in mano il corpo senza vita di un uomo. A Freas il gruppo chiese dunque di ridisegnare quell’immagine che nella versione di News of The World vede questo enorme robot tenere in mano i quattro componenti del gruppo.



5 – WAR (U2)

u2 war album cover boyUn disco che non ha di certo bisogno di presentazioni e sul cui tema non c’è la minima ombra di dubbio: la brutalità e le devastazioni della guerra sono impresse in maniera indelebile sul volto di un bambino. Espressione tesa, occhi impauriti e labbra macchiate di sangue. Uno sguardo che difficilmente si riesce a dimenticare.

 



4 – NEVERMIND (NIRVANA)

Nirvana nevermind coverSpencer Elden aveva poco meno di 1 anno quando i suoi genitori accettarono di farlo posare per la copertina del disco di una band di Seattle, gli allora semisconosciuti Nirvana, per circa 200 dollari. Il bimbo venne fotografato dentro una piscina, sott’acqua, attratto da un amo su cui era attaccata una banconota da 1 dollaro. Così, in soli 15 secondi, è nata un’immagine culto degli anni ’90, simbolo di un disco che, a 25 anni di stanza, resta un bestseller del rock.



3 – IMAGES AND WORDS (DREAM THEATER)

dream theater images and wordsCopertina che merita di stare nella top 3 di questo mese. Stilisticamente bella da vedere, sembra quasi un dipinto; non è, insomma, la classica immagine da “copertina”. Il soggetto è una bambina riccioluta che sta in piedi in una stanza, davanti a un letto a baldacchino su cui è inciso il simbolo della band. Accanto a lei un cuore infuocato avvolto dal filo spinato. Una bella immagine, che si intona perfettamente con il titolo del disco, dove le immagini sono già in copertina mentre le parole sono contenute nel cd.



2 – DANGEROUS (MICHAEL JACKSON)

dangeorous michael jacksonVi diciamo soltanto una cosa: ci vollero 6 mesi per realizzarla! Di certo non bastano poche righe per riassumere sinteticamente quella che è una vera e propria opera d’arte ispirata al surrealismo pop. Il risultato è un mix di immagini e situazioni della vita di MJ che appaiono misteriose e oscure. Una vera e propria giostra degli orrori, farcita di personaggi e simboli, come le due statue poste ai lati della stessa. Il tutto sotto lo sguardo attento del Re del Pop.



1 – SGT. PEPPER’S LONELY HEARTS CLUB BAND (THE BEATLES)

thebeatles sgtpeppersEh si, signore e signori, il podio più ambito non potevano che meritarselo i Fab 4, con quella che è considerata una copertina leggendaria. Albert Einstein, Marlon Brando, Karl Marx, Edgar Allan Poe, Bob Dylan: sono solo alcuni dei personaggi che compongono questa bellissima foto di gruppo. E’ uno dei prodotti più popolari della Pop Art, che simboleggia il pubblico ideale (e che pubblico!) dinanzi a cui i Beatles avrebbero voluto esibirsi. 10 e lode!

Tags: , , ,

Listen to Bedda Radio

Seguici su Facebook

 

Dove Siamo

Bedda Radio

Via Civiltà del Lavoro, 15H
94100 Enna

info: info@beddaradio.it

redazione: redazione@beddaradio.it